Image Alt

La nostra rete

La rete

Da 7 regioni a tutto il territorio nazionale

L’ANAPIA Nazionale inizialmente nasce come un Ente di Formazione Professionale di diretta emanazione del Sindacato Datoriale UCI. In seguito al trasferimento delle competenze dal Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale alle Regioni (D.P.R. n° 10/72), i Comitati Regionali sono stati sostituiti dalle Associazioni Regionali con propria personalità giuridica.

ANAPIA Nazionale oggi rappresenta una rete di scuole, di centri di formazione professionale e di formazione continua e di agenzie accreditate ai servizi al lavoro che operano sul territorio nazionale.

L’Associazione opera nel territorio attraverso associazioni periferiche autonome dislocate in più regioni Italiane:

  • Anapia Abruzzo
  • Anapia Lazio
  • Anapia Piemonte
  • Anapia Puglia
  • Anapia Sardegna
  • Anapia Sicilia
  • Anapia Veneto

Grazie ai contributi concessi ai sensi della legge 40/87 dal Ministero del lavoro la rete coordinata da Anapia Nazionale ha potuto favorire al proprio interno lo sviluppo di progetti innovativi relativi alla formazione, alla istruzione e al lavoro.

Svolge attività di ricerca e sperimentazione presso Centri Sperimentali come il C.N.R. e l’ENEA.

Ciascun ente associato ANAPIA ha negli anni avviato una serie di sperimentazioni relative alle politiche per il lavoro e alla riduzione della distanza tra mondo del lavoro e mondo della formazione e dell’istruzione. Tra questi il portale Porta21, piattaforma pensata per la gestione dei dati e il monitoraggio costante delle attività dell’associazione in tempo reale.

Porta 21

Monitoraggio e gestione delle competenze professionali

Porta 21 è uno strumento sperimentale ed innovativo per il monitoraggio e la gestione dei dati finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali. I soci e gli associati mettono a disposizione i propri dati con l’obiettivo di creare un quadro dettagliato del mondo della scuola e della formazione professionale aggiornato costantemente. L’analisi dei dati consente una rilevazione utile a fini scientifici e per la costruzione di percorsi di orientamento dedicati agli utenti delle scuole e degli enti associati. Consente infine un incrocio tra la domanda e l’offerta delle competenze, favorendo un acceso più rapido al lavoro.